WILDBOAR LIVE 21/07/18

Il SummerTour della Wildboar Wrestling prosegue facendo tappa a Marlia. Questi i risultati dello show di sabato 21 luglio:
Nel primo match “L’Essere Supremo” Stryke Hellwig continua la sua crociata contro i “veterani” della federazione, prendendo di mira questa volta un ex campione della Wild Division: Alex Flash. Stryke gioca duro e mette più volte Flash in difficoltà, ma l’esperienza infine prevale e Flash riesce a sconfiggere Stryke dopo una 619 seguita dalla Whisper in the wind.

Il secondo match della serata vede contrapposti Thunder Kid e l’ex campione di coppia Rafael, accompagnato dall’Academy Champion Dylan Rose. Il match ha una stipulazione molto particolare, dato che Rafael e Bon Giovanni vogliono costringere Thunder Kid a diventare un membro dei Latin Lovers e se Thunder perderà il match sarà proprio quello che accadrà. Thunder Kid lotta con tutto se stesso per mantenere la libertà, ma alla fine Dylan Rose distrae l’arbitro, che non vede Rafael cedere alla Crossface di Kid e quando Thunder cerca di scacciare Dylan Rafael ne approfitta per schienarlo di rapina, aiutato ancora una volta da Rose che gli tiene i piedi sulle corde durante lo schienamento. Thunder Kid è così costretto a diventare il terzo membro dei Latin Lovers, o meglio: il loro schiavo.

Il terzo è un Fatal 4 way match per il Wild Championship: Picchio “Lucha Pride” difende il titolo dall’assalto di Geminy, Ronin e Adriano. Un match in cui nessuno dei contendenti si è risparmiato, combattendo ferocemente sia all’interno che all’esterno del quadrato. Picchio si è ritrovato più volte fuori dal ring, con gli avversari che tentavano in ogni modo di metterlo fuori gioco, ma alla fine è stato proprio Picchio a vincere il match e riconfermarsi campione dopo un Running knee su Geminy.
Il quarto match vede contrapposti l’idolo di casa, Scanner, a Dylan Rose, accompagnato da Rafael e Thunder Kid. Il match tuttavia dura pochissimi minuti, perché la autoproclamata “Latin Rose Connection” attacca Scanner facendo terminare il match per squalifica;

in soccorso di Scanner arrivano gli attuali campioni di coppia, gli Space Sharks Darko & Nick Wave, che sfidano la Connection ad un tre contro tre: l’incontro viene sancito. Quindi gli Space Sharks e Scanner affrontano la Latin Rose Connection. Durante il match Thunder Kid dimostra di non voler collaborare con i suoi alleati e questo porta il team alla sconfitta: Rafael colpisce involontariamente Kid con un Superkick, si becca poi la Megalobomb degli Space Sharks e viene finito dalla Frog splash di Scanner. Il pubblico esulta per la vittoria dell’eroe di casa.

Si passa poi al main event dello show, match valido per il Titolo Italiano di Wrestling, in cui il campione Tempesta affronta la sua prima difesa titolata contro la “Psychedelic Superstar” Chris Silvio, lottatore americano con esperienze ad NXT, Impact Wrestling e GFW, oltre che nella nuova OVW. Durante il match l’arbitro viene colpito involontariamente e Silvio cerca di approfittarsene per attaccare Tempesta con la cintura, il campione evita il colpo ma subisce un colpo basso dell’avversario, che riesce così a schienare Tempesta e a strappargli il titolo: Chris Silvio è il nuovo Campione Italiano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *